Niente differenziata, la protesta: "Siamo la pattumiera del Feudo d'Alì"

Un cittadino di Santa Elisabetta, ex assessore, denuncia: "I commercianti degli altri paesi dove c'è il servizio di raccolta vengono a gettare i rifiuti da noi"

Il Comune di Santa Elisabetta

"Siamo diventati la pattumiera del Feudo d'Alì". L'ex assessore di Santa Elisabetta, Carmelo Catalano, denuncia una situazione di particolare degrado che si sarebbe creata nel paese e lancia un appello al nuovo comandante della polizia municipale che sarà inviato, dal Comune di Agrigento, per un giorno alla settimana.

"Contrariamente agli altri tre comuni dell'Unione Feudo d'Alì, vale a dire Sant'Angelo Muxaro, Raffadali e Joppolo - protesta Catalano - da noi non è stata attivata la raccolta differenziata. La conseguenza è che la sera i commercianti degli altri paesi, dove sono stati tolti i cassonetti, vengono a gettare i rifiuti a Santa Elisabetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Catalano aggiunge: "Mi auguro che l'amministrazione attivi presto anche da noi il servizio di raccolta differenziata, in ogni caso chiedo fin da subito al comandante della polizia municipale Salvatore Fragapane che predisponga controlli e multe salate per gli esercenti dei comuni del Feudo d'Alì che ci hanno trasformato nella loro pattumiera aggravando un costo che paghiamo solo noi sabettesi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

  • Torna da Malta e risulta positivo al Covid: nuovo contagio a Porto Empedocle

  • Immigrati ballano nudi sul balcone di casa, agrigentini esasperati

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento