rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle

Senza stipendio da 8 mesi, sit-in dei netturbini davanti la Prefettura

I lavoratori e la Cisl hanno già chiesto al prefetto un incontro e la convocazione delle imprese che si occupano della raccolta dei rifiuti e da cui dipendono gli operatori ecologici

Dopo i due sit-in fatti in via Roma, davanti al Municipio di Porto Empedocle - manifestazioni di protesta che non hanno prodotto alcun risultato -, gli operatori ecologici, oggi, a partire dalle 10,30, faranno un sit-in davanti alla Prefettura.

VEDI IL VIDEO: I lavoratori: "Siamo stati abbandonati"

I lavoratori e la Cisl, con il suo segretario Maurizio Saia, hanno già chiesto al prefetto Nicola Diomede un incontro e la convocazione, in quello che dovrebbe essere un tavolo di "raffreddamento", delle imprese che si occupano della raccolta dei rifiuti e da cui dipendono i netturbini. 

LEGGI ANCHE: Il Comune non ha i soldi per pagare i netturbini 

Lo sciopero è, però, già stato proclamato. Se oggi, dunque, non verrà tracciata la strada da percorrere, mercoledì i netturbini che prestano servizio a Porto Empedocle incroceranno le braccia. 

LEGGI ANCHE: Senza stipendio da 8 mesi, proclamato lo sciopero 

I lavoratori sono senza stipendio, però, da 8 mesi. Durante i passati sit-in non hanno fatto mistero delle loro drammatiche situazioni finanziarie. Esplicitamente hanno detto di non poter più pagare le bollette e di non avere i soldi per fare la spesa e, dunque, per dare da mangiare a moglie e figli.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza stipendio da 8 mesi, sit-in dei netturbini davanti la Prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento