menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Neonato subisce danni durante il parto, Asp dovrà risarcire 1 milione e mezzo di euro

I fatti risalgono al 2002 e sono avvenuti all'ospedale di Sciacca: la Corte d'Appello ha respinto il ricorso proposto dall'azienda

Bambino subì danni dopo il parto, la Corte d'Appello di Palermo condanna l'Asp di Agrigento a risarcire oltre un milione e mezzo di euro.

"Errati trattamenti sanitari", Asp condannata a risarcire 160mila euro

Il tribunale, accogliendo l'accusa avanzata dalla famiglia del piccolo, ha infatti disposto un maxi risarcimento seguente a fatti avvenuti 17 anni fa. Era il 2002 quando la donna si recò all'ex azienda ospedaliera di Sciacca, alla 38esima settimana di gravidanza, e subì un taglio cesareo "con complicazioni post partum sul neonato" il quale quale venne trasferito presso il reparto di terapia intensiva dell'ospedale "Cervello" di Palermo con diagnosi di asfissia perinatale. Il piccolo, insomma, non ha respirato per un tempo tale da procurargli danni permanenti,  

"Paralisi branchiale ad una neonata", chiesto risarcimento di 290mila euro

La corte d'Appello, dopo aver chiesto in una prima fase all'Asp di versare unicamente 500mila euro, ha poi respinto il ricorso proposto dall'Azienda condannandola ad un risarcimento complessivo di un ulteriore milione e mezzo di euro, più le spese legali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Solidarietà all'Arma dei carabinieri, bandiere a mezz'asta al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento