menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negozi aperti no stop, contraria Conferercenti

Le attività di tutta Italia potranno restare gestire autonomamente giorni e orari di apertura...

Con il decreto legge del 6 luglio scorso è stata disposta a partire da ieri la liberalizzazione degli esercizi commerciali. Le attività di tutta Italia potranno restare aperti 24ore su 24, gestire autonomamente giorni e orari di apertura, compresi domeniche e festivi. La Confesercenti di Agrigento si esprime negativamente in merito, ritenendo che non è questa la strada che portarà l'Italia in salvo dalla crisi.

"Con la liberalizzazione di certo non aumenteranno i consumi, non si migliorerà il servizio e non aumenterà l’occupazione, anzi i provvedimenti adottati porteranno a una fase recessiva con presumibile calo dei consumi e aumento della disoccupazione". Il parere della confederazione provinciale, contrari alle liberalizzazioni, e a favore invece delle programmazioni.

"Come si fa a non capire - si chiede il direttore Giuseppe Rampello - che le famiglie italiane non consumano perché l’economia non cresce? Per noi tutto questo è totalmente sbagliato perché parte dal presupposto che le famiglie non consumano sufficientemente a causa dei limitati orari  di apertura degli esercizi commerciali e non perché l’economia non cresce, molte imprese chiudono e i posti di lavoro si assottigliano sempre di più. Ma come si fa soprattutto a non comprendere che il lavoro passa dalle piccole e medie imprese e che la qualità della vita urbana passa dai negozi di vicinato che danno servizi e garantiscono vivibilità e vivacità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento