rotate-mobile
Burocrazia

La necropoli Pezzino? E' di proprietà dei privati: terreni mai espropriati

A fare la scoperta, a sett'anni di distanza, è stato il Parco Archeologico quando ha disposto di acquisire il bene al demanio pubblico

Mai entrato nel demanio regionale, mai rientrato nel perimetro del Parco archeologico ma, soprattutto, mai espropriata ai privati proprietari dei terreni.

E' prigioniera di un pasticcio burocratico che affonda i suoi piedi nei decenni trascorsi uno dei beni più rilevanti, ma anche più saccheggiati dagli agrigentini e non solo, dell'antica Akragas, cioè la Necropoli Pezzino.

Un'area di sepoltura vastissima, la più grande della città antica, che è stata però per secoli "ripulita" dai tombaroli e poi ulteriormente stuprata dal viadotto "Morandi" e che oggi è ostaggio di una vicenda burocratica che è solo l'ennesimo "schiaffo" verso una parte dell'eredità storica e archeologica della città.

Di questa vicenda si iniziò a parlare nel 2019, quando Agrigentonotizie.it evidenziò che il bene, pur rientrando in piena zona A e quindi dentro il perimetro del Parco archeologico della Valle dei Templi, effettivamente non è mai entrato nel possesso del Demanio regionale.

“Si tratta certamente di una di quelle ferite che vanno curate, se è possibile anche perché si tratta di un terreno che verosimilmente avrà un valore irrisorio - disse all'epoca il direttore del Parco Roberto Sciarratta - ".

Così Sciarratta si procurò le carte della vicenda, rilevando che lle procedure di esproprio sono state avviate ma mai completate, così che la necropoli, e persino i piloni del ponte, risultano ancora oggi intestati ai legittimi proprietari dei terreni.

Una proprietà che, ovviamente, non consente comunque loro di far molto, dato che il terreno è rigidamente vincolato, ma che impedisce oggi al Parco di occuparsi di recupero, manutenzione e valorizzazione della necropoli.  Adesso l'ente regionale avrebbe un progetto in serbo per riacquisire il bene e ha stanziato una somma in bilancio per tentare il recupero dal privato, andando così a chiudere una vicenda lunga e, certamente, pirandelliana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La necropoli Pezzino? E' di proprietà dei privati: terreni mai espropriati

AgrigentoNotizie è in caricamento