C'è il nulla osta: le navi da crociera possono tornare a Porto Empedocle

Il sindaco Ida Carmina annuncia la buona notizia sui social: a giorni ci sarà il cronoprogramma delle attività che riguarderanno la banchina di levante

(foto ARCHIVIO)

Tornano le navi da crociera a Porto Empedocle. Ad annunciarlo è stata nella giornata di ieri il sindaco Ida Carmina. "Abbiamo ottenuto formale autorizzazione all'accoglienza dei crocieristi delle navi che attraccheranno a Porto Empedocle - spiega -. Già a partire dal prossimo mese saranno migliaia i turisti ad arrivare nella nostra città. Ci siamo costantemente adoperati per il rilancio del nostro Porto, visto come cuore pulsante da cui la città ha origine, sviluppa il suo presente e si proietta nel futuro. Abbiamo lavorato in unità di intenti con la Capitaneria, col comandante Gennaro Fusco e l’ Autorità portuale di sistema della Sicilia occidentale perché assuma una dimensione centrale nella vita degli empedoclini ma anche di tutti coloro che vogliano considerarlo un approdo, un ristoro dell’ anima. Un luogo animato dove famiglie, turisti, artisti , e tutti possano godere del mare e dei suoi sapori".

Riqualificazione del porto, rispunta l'idea del rigassificatore: polemica contro Carmina

In particolare è giunto adesso il nulla osta per l'accoglienza dei croceristi alla banchina di levante e l'installazione di gazebo per la distribuzione di materiale materiale promozionale turistico/informativo. "La calendarizzazione degli sbarchi navali turistici - continua Carmina - sarà disponibile dal mese prossimo e parallelamente coinvolgeremo gli addetti del settore per turbare e organizzare l’accoglienza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento