rotate-mobile
Squadra Mobile / Lampedusa e Linosa

Il naufragio in area Sar e il mistero dei dispersi: racconti contrastanti dei sopravvissuti

I poliziotti della Squadra Mobile, assieme ai mediatori culturali, hanno finito di sentire, all'hotspot, i 44 migranti, fra cui 6 donne, che sono stati salvati

I poliziotti della Squadra Mobile, assieme ai mediatori culturali, hanno finito di sentire, all'hotspot, i 44 migranti, fra cui 6 donne, sopravvissuti al naufragio del barchino di 6 metri sul quale viaggiavano con destinazione Lampedusa. I racconti acquisiti sono contrastanti, ma in tanti hanno parlato di 6 dispersi: una donna, un uomo con un figlio di un anno e tre giovani. Nonostante le ripetute domande dei poliziotti, non si riesce ad isolare il momento in cui i 6 sarebbero scomparsi: nessuno avrebbe saputo spiegare dove e quando i 6 sarebbero finiti in mare. 

Migranti: nessun cadavere di bimbo a Lampedusa

Alcuni hanno detto che i sei avrebbero cambiato "carretta" al momento dell'imbarco perché vi sarebbero state più imbarcazioni che salpavano contestualmente. Ma oltre al loro barchino, affondato in area Sar, non risultano esserci stati altri naufragi. Ed è certo inoltre che le ricerche di dispersi e cadaveri della Guardia costiera, nel punto dove si è verificato il naufragio, hanno dato esito negativo: non sono stati avvistati, né recuperati, corpi.   

Barchino affonda al largo di Lampedusa: salvati 44 migranti ma altri 3 risultano dispersi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il naufragio in area Sar e il mistero dei dispersi: racconti contrastanti dei sopravvissuti

AgrigentoNotizie è in caricamento