Il naufragio davanti l'isola dei Conigli, si ascoltano i superstiti: "Eravamo 170 e siamo partiti dalla Libia"

Le ricerche dei dispersi - dovrebbero essere una quindicina ancora - sono al momento sospese a causa del maltempo: il mare mosso e il forte vento hanno impedito alle motovedette di uscire dal porto

FOTO ARCHIVIO

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento stanno ascoltando i 149 superstiti del naufragio avvenuto sabato sera ad un miglio dall'isola dei Conigli a Lampedusa.

Il naufragio davanti l'isola dei Conigli: 5 i cadaveri recuperati, sono tutti di donne

I primi migranti sentiti hanno raccontato che il barcone, di 10 metri che si è rovesciato a causa delle onde altissime, era partito dalla Libia e che a bordo c'erano circa 170 persone. A coordinare l'inchiesta è il procuratore aggiunto Salvatore Vella che ieri ha aperto un fascicolo d'inchiesta per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, naufragio e omicidio colposo plurimo.

Barca carica di migranti si capovolge, 149 persone salvate: sfiorata la strage

Al momento sono 5 i cadaveri - tutti di donne - recuperati dalla Guardia costiera e dalla Guardia di finanza. Oggi le ricerche dei dispersi - dovrebbero essere una quindicina circa - sono sospese a causa del maltempo: il mare mosso e il vento forte hanno impedito alle motovedette di uscire dal porto.

Il racconto dei pescatori: "Abbiamo capito che le onde altissime avrebbero fatto capovolgere la barca"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento