Domenica, 25 Luglio 2021

Natale 2020, il cardinale: "Non c'è odore di festa, c'è anzi paura. E' un anno difficile, ma Gesù resta"

Montenegro ha diffuso un videomessaggio in cui esorta tutti a riscoprire il valore di questa festa, anche al tempo del Covid. Non è mancata, ancora una volta, l'esortazione ad "amare Agrigento"

"Lo so, è strano quest'anno dirsi buon Natale. Ci troviamo tutti in grande difficoltà perché in giro non c'è odore di festa, anzi c'è tanta paura". Inizia così il videomessaggio di Natale del cardinale Francesco Montenegro. Un augurio schietto, che non nasconde il timore collettivo per un momento storico tutt'altro che rassicurante. 

"Abbiamo timore che questi trascorrano come giorni qualunque - dice -  senza nulla di particolare. Ma l'augurio di buon Natale resta. Ci verranno a mancare tante cose a cui abbiamo tenuto, ma quello che fa il Natale è Gesù e Lui resta". Il cardinale paragona la figura del Nazareno ad una luce che "splende nonostante il cattivo tempo" e che dovrà guidare i cristiani come gli astri guidavano gli antichi naviganti. 

"Natale - dice -  non è solo suono di campane, è gioia di sapere che Dio non si dimentica di noi. Vorremmo un Dio che ci meraviglia continuamente e invece dovremmo essere noi a meravigliarci di un Dio che continua a venire a noi e a darci la sua forza".

Montenegro ha concluso esortando tutti ad "amare Agrigento", perché è l'amore che fa rinascere. "Pensiamo che c'è un futuro da ricostruire - dice - , e quindi non basta dire quello che non funziona: ognuno nel suo piccolo deve fare qualcosa. Gesù è venuto perché il mondo cambi".

Si parla di

Video popolari

Natale 2020, il cardinale: "Non c'è odore di festa, c'è anzi paura. E' un anno difficile, ma Gesù resta"

AgrigentoNotizie è in caricamento