Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Poche nascite e giovani che fanno i bagagli: cala la popolazione in provincia

Gli stranieri residenti, al primo gennaio 2018, sono 2.774 e rappresentano il 4,7% degli abitanti

Continua a calare - e anche in maniera significativa - la popolazione residente nell'Agrigentino. Sono 2.555 le persone che, tra il 2002 ed il 2016, sono morte o si sono trasferite. Il dato è contenuto nell'indagine demografica diffusa dall'Istat. Nella sola Agrigento, stando ai dati del censimento del 2011 sulla popolazione residente, i cittadini che abitano in città sono 58.323, mentre alle anagrafi comunali, nel 2002 ne risultavano registrati 59.138. Meno 815 unità (-1,38%), dunque.

Secondo i dati dell'Istat, aggiornati questa volta al primo gennaio 2019 la popolazione residente nel capoluogo è pari a 58.956 abitanti. Segue Sciacca, con 40.341, poi Licata con 36.505; Canicattì con 35.778, Favara con 32.059; Palma di Montechiaro con 22.503; Ribera (18.711); Porto Empedocle (16.513); Raffadali (12.579); Menfi (12.413); Ravanusa (11.327). Sotto la soglia dei 10 mila abitanti ci sono: Campobello di Licata (9.737); Aragona (9.362); Racalmuto (8.068); San Giovanni Gemini (7.901); Casteltermini (7.858); Naro (7.479); Lampedusa e Linosa (6.556); Santa Margerita Belice (6.327); Cammarata (6.129). Sotto i 5 mila abitanti ci sono i comuni di: Sambuca di Sicilia (5.770); Grotte (5.556); Realmonte (4.574); Siculiana (4.456); Santo Stefano di Quisquina (4.441); Cattolica Eraclea (3.591); Bivona (3.525); Caltabellotta (3.502); Cianciana (3.372); San Biagio Platani (3.139); Tra i 2 mila ed i mille abitanti ci sono Montevago, Castrofilippo, Alessandria della Rocca, Burgio, Montallegro, Santa Elisabetta, Camastra, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Calamonaci, Sant'Angelo Muxaro e Joppolo Giancaxio. Comitini è invece il Comune agrigentino più piccolo, con 930 anime.

"Purtroppo l'emigrazione è una emorragia inarrestabile - dice, al Giornale di Sicilia, il sindaco di Campobello di Licata, Gianni Picone - . La riduzione della popolazione è dovuta all'emigrazione ed al calo delle nascite. Nel 2018 ci sono stati 110 morti contro 72 nascite. Congiungendo i due fattori si può notare come il paese si stia svuotando. Se ne vanno principalmente i giovani, che sono quelli che dovrebbero portare avanti l'economia di una piccola comunità. E' un vero e proprio dramma - aggiunge Picone - che va ad incidere sulla popolazione scolastica: abbiamo solo 23 classi contro le 44 di una volta. Nelle scuole materne si registra un calo vistoso. Per le poche nascite e per l'emigrazione. C'è molta rabbia».

Gli stranieri residenti ad Agrigento al primo gennaio 2018 sono 2.774 e rappresentano il 4,7% della popolazione residente. La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dal Senegal con il 17,0% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita dal Marocco (15,6%) e dalla Romania (15,1%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poche nascite e giovani che fanno i bagagli: cala la popolazione in provincia

AgrigentoNotizie è in caricamento