menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Porto Empedocle, nasce la Consulta comunale per i diritti dei disabili

Lo hanno reso noto il sindaco Ida Carmina e l'assessore alla Solidarietà sociale, Stefania La Porta

Istituita a Porto Empedocle la Consulta comunale per i diritti dei disabili. Lo hanno reso noto il sindaco Ida Carmina e l'assessore alla Solidarietà sociale, Stefania La Porta.

"La Consulta - fanno sapere sindaco e assessore - vuole costituirsi come organismo permanente di cooperazione, che permetta di lavorare, confrontarsi e trovare soluzioni nei limiti del possibile, a favore di tutte le persone disabili. L'intento è quello di istituire un organo di riferimento per tutte le persone disabili e per i loro caregivers che possa avere un confronto diretto e programmatico con l'amministrazione comunale, a garanzia di una rete di comunicazione, volta ad un lavoro sinergico e prolungato nel tempo, il quale si pone come obiettivo il superamento delle 'barriere' non solo architettoniche ma anche e a volte soprattutto mentali",

"Possono far parte della Consulta - proseguono - i cittadini disabili residenti sul territorio, i familiari o caregivers di persone disabili, una rappresentanza delle associazioni, cooperative o organizzazioni no-profit che operano nel settore, organizzazioni sindacali rappresentative che operino nel settore della disabilità ed attive sul territorio empedoclino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento