Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Licata

Il Nas: "Non rispettate regole anti-Covid nel bar dell'ospedale", ma era già chiuso da mesi

In realtà la struttura ha sospeso le attività già da novembre proprio per le misure id contenimento disposte per arginare il contagio

Controlli nei bar delle strutture ospedaliere pubbliche e private in tutta Italia per verificare qualità degli alimenti e rispetto delle norme anti-Covid.

Tra queste anche le attività della provincia di Agrigento. In particolare i militari, riportava questa mattina l'agenzia di stampa Ansa da cui si è attinta la notizia, avrebbero rilevato "gravi inadempienze alle restrizioni in materia di contenimento" anti Covid al bar dell'ospedale di Licata, tanto da far scatare "l’adozione di provvedimenti sospensivi dell’attività di somministrazione". La società che gestisce i bar dei due ospedali, però, chiarisce che di controlli non se ne sono visti all'orizzonte perché, in realtà, l'attività è chiusa da novembre per motivi di tutt'altro tipo.

La chiusura

A disporre la chiusura è stata infatti l'azienda sanitaria provinciale di Agrigento che, il 18 novembre scorso, "visto l'incremento epidemiologico dei soggetti Covid19 asintomatici, e dovendo prevenire la diffusione del contagio riducendo gli accessi all'interno del presidio, per motivi contingenti ed urgenti l'emergenza Covid19" ha chiesto "l'immediata sospensione dell'attività del bar sito all'interno del presidio ospedaliero sino a data da destinarsi". Perché quindi fosse esplicitamente inserito l'ospedale di Licata tra le strutture controllate - citate nel take Ansa (battuto da Roma) e ripresa poi da innumerevoli testate in tutta Italia - è da capirsi.

La precisazione

A chiedere di rettificare la notizia è la società Caffè dei Fiori 2, che dice di aver "appreso con stupore della notizia in oggetto, che è priva di fondamento alcuno. L’attività dell’esercizio pubblico in questione, infatti, non è stata sospesa per effetto di un controllo intervenuto da parte del nucleo antisofisticazione, che, a conoscenza di chi scrive non ha effettuato attività ispettive all’interno del bar, bensì, in via precauzionale e da parte della gestione su invito del Direttore Sanitario del P.O. di Licata (...) La Caffé dei Fiori2 s.r.l. ha immediatamente aderito all’invito senza frapporre obiezioni, ritenendo, per spirito di responsabilità, congrue le ragioni della richiesta. Questa è dunque la verità dei fatti". La notizia, quindi è "lontana dal vero" e rischia di esporre la società "a danni economici assai rilevanti per la distorsione dell'immagine che ne deriva".

Dell'evidente errore derivante da un "lancio" Ansa, ci scusiamo con i diretti interessati.

(articolo aggiornato alle 15.09)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nas: "Non rispettate regole anti-Covid nel bar dell'ospedale", ma era già chiuso da mesi

AgrigentoNotizie è in caricamento