menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'omicidio

Il luogo dell'omicidio

Bracciante agricolo massacrato con la zappa da intera famiglia, al via il processo

Padre e figlio, dopo la decisione del gip di disporre il rito immediato, chiedono l'abbreviato: la terza imputata è già a giudizio

Falsa partenza del processo a carico di Vasile Lupascu, 44 anni, e del figlio Vladut Vasile Lupascu, 19 anni, accusati di avere ucciso l’agricoltore Pinau Constantin, 37 anni, massacrato a colpi di zappa e bastone lo scorso 8 luglio in un agguato nel quale restò ferita anche la moglie della vittima. Ieri mattina, davanti al giudice Francesco Provenzano, avrebbe dovuto iniziare il processo con rito abbreviato, chiesto dai difensori – gli avvocati Salvatore Pennica e Diego Giarratana – dopo che il gip ha disposto il giudizio immediato saltando, quindi, l’udienza preliminare. Il mancato accompagnamento in tribunale del più giovane degli imputati ha fatto slittare l’udienza al 7 marzo.

Il racconto dei carabinieri: "Si rischiò il linciaggio in ospedale"

La terza imputata, Anisoara Lupascu, 39 anni, moglie e madre degli altri due, ha invece scelto il giudizio ordinario e il processo, in Corte di assise, è giunto alle battute iniziali. Il giallo, già dopo poche ore, sembrava risolto con l’arresto dell’intera famiglia romena. 

L’intera famiglia, per un contrasto mai messo del tutto a fuoco, si sarebbe appostata vicino l'abitazione di Pinau Constantin, aggredendolo a colpi di zappa e uccidendolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

8 marzo, Zambuto: "Dedicare vie e piazze a personaggi femminili"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento