Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Naro

Bracciante ucciso a colpi di zappa e bastone, parte processo per una donna

Il marito e il figlio saranno giudicati a parte con il rito abbreviato, la moglie e i figli della vittima sono parti civili

Padre e figlio avevano chiesto il giudizio abbreviato e saranno giudicati a parte. L’unica donna imputata, moglie e madre degli altri due, sceglie invece la strada del dibattimento e oggi è iniziato il processo in Corte di assise. Si tratta di Anisoara Lupascu, 39 anni, accusata insieme al marito Vasile Lupascu, 44 anni, e al loro figlio Vladut Vasile Lupascu, 19 anni, di avere ucciso, lo scorso 8 luglio, l’agricoltore Pinau Constantin, 37 anni, massacrato a colpi di zappa e bastone. Questa mattina è stato aperto il procedimento. Il giallo, dopo poche ore, sembrava già risolto con l’arresto dell’intera famiglia romena.

Giudizio immediato per un'intera famiglia

I tre imputati, difesi dagli avvocati Salvatore Pennica, Diego Giarratana e Francesco Panico, sono accusati anche di tentato omicidio, oltre che di omicidio premeditato e aggravato dai futili motivi, perché l’aggressione mortale sarebbe stata preceduta di poche ore da un altro pestaggio con identiche modalità ma senza la conseguenza della morte.

L’intera famiglia si sarebbe appostata vicino l'abitazione di Pinau Constantin, aggredendolo a colpi di zappa e uccidendolo. Oggi la moglie della vittima, i tre figli minori e un loro amico, picchiato dagli imputati prima della seconda spedizione punitiva, si sono costituiti parte civile con l’assistenza degli avvocati Francesco Scopelliti, Giuseppe Riso e Giovanni Salvaggio. Dopo averli ammessi, il presidente della Corte, Alfonso Malato, ha rinviato al 21 dicembre per sentire il primo testimone della Procura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bracciante ucciso a colpi di zappa e bastone, parte processo per una donna

AgrigentoNotizie è in caricamento