Cronaca

Brucia l'auto di un disoccupato, è stato un avvertimento?

I carabinieri privilegiato l'ipotesi di un incendio doloso, avviate le indagini per fare chiarezza sull'episodio

(foto archivio)

Brucia l’auto, una Mazda Premacy, di proprietà di un disoccupato di 34 anni. Per i carabinieri, si sarebbe trattato di un rogo doloso. E’ accaduto in via Rosa a Naro, durante la notte fra domenica e ieri. Scattato l’allarme, sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco del distaccamento di Canicattì e i militari dell’Arma. I primi, idranti alla mano, hanno cercato di salvare il salvabile, ma alla fine per la vettura c’è stato veramente ben poco da fare: è andata completamente distrutta.

Pompieri e carabinieri della stazione di Naro si sono occupati quindi del cosiddetto sopralluogo di rito. Non sarebbero state trovate bottiglie o taniche contenenti benzina, né inneschi di alcun tipo. Eppure l’attività investigativa dei carabinieri della stazione di Naro – che è coordinata dal capitano Francesco Lucarelli, comandante della compagnia di Licata – ieri era focalizzata proprio sull’ipotesi di un incendio dalla natura dolosa. I militari dell’Arma hanno sentito, come procedura investigativa esige, sia il proprietario della macchina: il disoccupato trentaquattrenne che alcuni residenti della zona. Fitto il riserbo su quanto sarebbe stato acquisito. Servirà verosimilmente del tempo per fare chiarezza

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un disoccupato, è stato un avvertimento?

AgrigentoNotizie è in caricamento