Gregge su terreno confiscato? Il legale smentisce: "Nessuna occupazione, né furto di corrente"

Dopo la nota stampa divulgata dal comando provinciale dell'Arma, l'avvocato Giovanni Salvaggio fa chiarezza: "Hanno subito soltanto una perquisizione locale e personale, con esito negativo"

"Hanno subito soltanto una perquisizione locale e personale alla ricerca di armi e munizioni ma con esito negativo. Non hanno mai occupato i terreni e il baglio confiscati alla mafia, né vi hanno mai custodito il gregge o parcheggiati mezzi agricoli". A fare chiarezza, smentendo la notizia diffusa con nota stampa del 6 novembre scorso dal comando provinciale dei carabinieri di Agrigento, è l'avvocato Giovanni Salvaggio.

Il legale difende padre e figlio di Campobello di Licata e Naro che sono stati oggetto "soltanto di una perquisizione" e non come riferito, con comunicato stampa appunto dei carabinieri, di "una denuncia, in stato di libertà, per invasione di terreni o edifici e furto aggravato di energia elettrica".  Il controllo venne effettuato dai militari della stazione di Naro e da quelli del centro Anticrimine natura - secondo quanto fu reso noto dal comando provinciale dell'Arma - su un appezzamento di terreno di contrada Gibbesi a Naro che è gestito dai volontari della cooperativa agricola "Le terre di Rosario Livatino - Libera terra". 

Il legale Giovanni Salvaggio facendo chiarezza sulla posizione dei suoi assistiti parla di "circostanze non vere" e riferendosi alla notizia divulgata - sulla base della comunicazione ufficiale del comando provinciale dei carabinieri di Agrigento - "di cui non è stata appurata la veridicità". "I miei assistiti hanno soltanto subito una perquisizione locale e personale alla ricerca di armi e munizioni, con esito negativo. Non hanno mai occupato il terreno e il baglio confiscato alla mafia, né ivi hanno mai custodito - continua la smentita del legale - il gregge o parcheggiato mezzi agricoli. Gli ovili dei miei assistiti non si trovano affatto nei terreni confiscati alla mafia, né hanno mai sottratto energia elettrica sui terreni confiscati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento