Negligenze da parte del Tre Sorgenti, Brandara: "Intervenga il comitato per l'ordine pubblico"

Il sindaco di Naro sollecita il prefetto e le altre autorità provinciali per far fronte "alla grave emergenza"

Il sindaco di Naro Maria Grazia Brandara

Disservizi dal consorzio Tre Sorgenti: il sindaco di Naro, Maria Grazia Brandara, alza il tono della protesta e rivolge un appello al prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, sollecitando la convocazione urgente del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza "per affrontare le gravissime criticità dell’erogazione idrica che riguardano gli abitanti del Comune di Naro affinché si adottino tutte le misure straordinarie e di carattere permanente volte a garantire un adeguato approvvigionamento idrico per i cittadini". 

Brandara ricorda di avere presentato, attraverso l'avvocato Pier Luigi Capello, "un articolato esposto per conto del Comune di Naro, nel quale si evidenziavano le condotte illecite, poste in essere dal consorzio Acquedotto Tre Sorgenti. Nello specifico, si denunciava l’omissione dell’obbligo di approvvigionamento idrico in favore dei cittadini dei comuni di Grotte, Naro, Racalmuto e Castrofilippo i quali, notoriamente, hanno come unica fonte idrica l’acquedotto Tre Sorgenti”.

Brandara aggiunge: "Inevitabile evidenziare che in questo particolare momento di emergenza sanitaria risulta ancor più preoccupate e rischioso per la pubblica incolumità il carente e addirittura assente approvvigionamento idrico che non mette una intera comunità nelle condizioni di assolvere alle continue raccomandazioni e prescrizioni che provengono dalla Autorità Sanitarie locali e nazionali in termini di cura e igiene dei luoghi e delle persone quali misure necessarie per fronteggiare l’emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento