menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

L'arresto per omicidio stradale, il pm ci ripensa e libera l'indagato: "Condotta vittima imprudente"

Il magistrato della Procura revoca la misura per il 76enne accusato di avere travolto il pensionato di 85 anni Gaetano Inguanta: "Attraversamento è stato imprevedibile"

"Da un più attento esame della documentazione si deve ritenere che il comportamento del pedone è stato repentino e imprevedibile perchè ha tentato di attraversare la strada per raggiungere il proprio veicolo senza la diligenza necessaria per salvaguardare la propria incolumità e la sicurezza nella circolazione stradale".

Il pubblico ministero Emiliana Busto, che definisce "corretto" l'arresto eseguito dai carabinieri, da un successivo esame degli atti relativi all'incidente che è costato la vita all'ottantacinquenne Gaetano Inguanta, decide di non chiedere la convalida dell'arresto di B.M., 76 anni, di Camastra.

L'incidente mortale è avvenuto sabato mattina nella strada statale 410 che collega Naro con Canicattì. Inguanta stava attraversando la strada quando è stato investito dalla Seat Ibiza guidata dal camastrese. L'anziano è stato trasportato all'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta con un elicottero ed è morto poco dopo.

L'automobilista, che ha nominato come difensore l'avvocato Antonio Bordonaro, è stato posto ai domiciliari per l'accusa di omicidio stradale legata, in particolare, al fatto che avrebbe omesso di frenare dopo avere visto il pedone.

Il magistrato, però, ritiene che non sia necessaria alcuna misura cautelare in ragione del fatto che, dall'esame più approfondito degli atti, emerge una condotta di guida imprudente. In mattinata il pm ha firmato un "decreto motivato di liberazione".

"Il comportamento dell'indagato - scrive - sarà approfondito adeguatamente in corso di istruttoria mediante perizia relativa al sinistro stradale". Un altro aspetto sottolineato è che sono risultati negativi i test sull'uso di alcol e droghe. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento