rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Tribunale / Naro

"Si inventa di essere stata aggredita da fratello e nipote per farli finire a processo": condannata

La donna li aveva accusati di averle impedito di passare da una porta di servizio di un magazzino che avevano in comproprietà e di averla colpita provocandole lesioni

Un anno e 4 mesi di reclusione per l'accusa di calunnia ai danni del fratello e del nipote che avrebbe accusato falsamente di violenza privata e lesioni con l'intenzione di farli finire a processo. Dopo l'archiviazione del procedimento a loro carico, al termine di un'indagine nella quale è emerso che la donna si sarebbe inventata ogni cosa, la stessa è finita sotto inchiesta per calunnia.

Il giudice Giuseppa Zampino ha, quindi, condannato Angela Maria Morgana, 58 anni, di Naro. La donna, in passato socia di un'azienda che commercializza carne insieme al fratello, pare avesse avuto dei contrasti legati alla gestione dell'attività tanto che le loro strade lavorative si erano divise. In seguito a questo, quindi, si sarebbe inventata, presentando una denuncia ai carabinieri, di avere subito una violenza privata da parte del fratello e del nipote (ovvero il figlio del primo) che le avevano impedito di entrare in alcuni magazzini che avevano in comproprietà.

Inoltre il nipote, secondo il suo racconto rivelatosi inventato, l'aveva picchiata provocandole delle lesioni. L'indagine a carico dei due familiari era stata archiviata e, subito dopo, era stata accusata di calunnia per averli incolpati falsamente, sapendoli innocenti, dei reati di violenza privata e - il solo nipote - di lesioni.

Il pm Margherita Licata, a conclusione della requisitoria, aveva chiesto la condanna a 2 anni. La donna dovrà pure risarcire i due familiari, che si sono costituiti parte civile con l'assistenza dell'avvocato Giovanni Costanza. Il giudice, inoltre, ha disposto la trasmissione degli atti alla procura per un teste che avrebbe mentito nel corso della sua deposizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si inventa di essere stata aggredita da fratello e nipote per farli finire a processo": condannata

AgrigentoNotizie è in caricamento