rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Naro

Omicidio a colpi di zappa, vedova testimone in aula: "Stavano uccidendo anche me"

Elena Pinau, moglie di Pinau Constantin, 37 anni, massacrato sotto casa, racconta l'aggressione: "Ho parato i colpi col braccio, per questo sono viva"

"Ho parato i colpi con la mano, se non mi coprivo mi avrebbero uccisa". Elena Pinau, moglie di Pinau Constantin, 37 anni, massacrato a colpi di zappa e bastone lo scorso 8 luglio in un agguato a colpi di zappa, nel quale restò ferita lei stessa, racconta in aula l'efferato omicidio ai danni del marito e l'aggressione, da lei stessa subita, che le provocò la frattura del braccio. Il processo è quello a carico di Vasile Lupascu, 44 anni, e del figlio Vladut Vasile Lupascu, 19 anni, accusati di omicidio e tentato omicidio. La donna è stata sentita al processo su decisione del gup Francesco Provenzano, nonostante il giudizio abbreviato, di norma, escluda nuove prove. Ai due imputati, difesi dagli avvocati Diego Giarratana e Salvatore Pennica, vengono contestate anche le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi.

La terza imputata, Anisoara Lupascu, 39 anni, moglie e madre degli altri due, ha invece scelto il giudizio ordinario e il processo, in Corte di assise, è in fase avanzata. Il giallo, già dopo poche ore, sembrava risolto con l’arresto dell’intera famiglia romena. Ieri, dopo che la donna, all'udienza precedente era stata interrogata dal giudice e dal pubblico ministero Antonella Pandolfi, ha risposto alle domande dei difensori degli imputati e dei suoi stessi avvocati di parte civile, gli avvocati Francesco Scopelliti e Giovanni Salvaggio. 

Il processo è stato rinviato al 28 giugno: sarà un’udienza straordinaria dove l’intenzione del giudice è quella di concluderlo dopo avere sentito la requisitoria del pm e tutte le arringhe. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a colpi di zappa, vedova testimone in aula: "Stavano uccidendo anche me"

AgrigentoNotizie è in caricamento