rotate-mobile
Verifiche interforze / Centro città

Musica oltre la mezzanotte e parcheggi selvaggi: al vaglio la posizione di due locali della movida

Gli esercenti commerciali hanno riferito alla polizia di aver ottenuto una deroga allo stop a mezzanotte di eventi e intrattenimenti. I vigili urbani hanno fatto invece altre 69 contravvenzioni

Musica oltre mezzanotte, ossia oltre l’orario di stop imposto dall’ordinanza sindacale, in due locali del centro. Ma anche, praticamente come da tradizione per il sabato sera, auto lasciate posteggiate negli slarghi riservati ai disabili, in doppia fila e perfino sui marciapiedi. Nonostante le vie Atenea e Pirandello, sabato sera, risultassero essere – a causa soprattutto del maltempo – deserte, i controlli interforze contro la movida violenta sono stati effettuati. In campo, come sempre ormai, polizia, carabinieri, militari dell’Esercito, agenti della polizia municipale e della pro vicinale.

Durante la serata, mentre gli agenti della polizia municipale elevavano altre 69 contravvenzioni per il mancato rispetto delle norme che regolano i parcheggi, sanzionando appunto quanti – soprattutto a Porta di Ponte, in piazzetta San Calogero, via Empedocle e piazza Marconi – avevano lasciato la macchina un po’ dove capitava, gli uomini della Questura hanno accertato che in due locali la musica continuava ad oltranza anche dopo la mezzanotte. Entrambi i titolari dei locali della movida sono stati, naturalmente, subito diffidati dal rispettare l’ordinanza. Ma entrambi hanno riferito, stando a quanto è emerso ieri, che erano in possesso di apposita autorizzazione del Comune per derogare all’orario di stop imposto con ordinanza sindacale. I gestori dei due locali si sono quindi riservati di produrre, verosimilmente nelle prossime ore, le autorizzazioni che, se appunto arriveranno in Questura, gli permetteranno di scampare il rischio multa. Altrimenti verranno sanzionati perché l’ordinanza prescrive – e sarà così, tranne in caso di deroghe o di autorizzazioni, fino ad aprile – che a mezzanotte debbano cessare eventi e intrattenimenti, ma anche la somministrazione di alcolici all’esterno di locali. Alcool e bottiglie di vetro possono essere venduti solo se si è ancora in qualche sala.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica oltre la mezzanotte e parcheggi selvaggi: al vaglio la posizione di due locali della movida

AgrigentoNotizie è in caricamento