menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Museo archeologico di Ravanusa, interviene la quinta commissione consiliare

Museo archeologico di Ravanusa, interviene la quinta commissione consiliare

Museo archeologico di Ravanusa, interviene la quinta commissione consiliare

La Commissione "Promozione Culturale" chiede il rispetto degli impegni

Il presidente della quinta commissione consiliare “Promozione culturale”, Giovanni D’Angelo, scrive al presidente della Provincia Eugenio D’Orsi e al presidente del Consiglio provinciale Raimondo Buscemi, per chiedere notizie sulla realizzazione di alcune iniziative contenute negli emendamenti approvati dal Consiglio provinciale durante la votazione del bilancio di previsione 2011.

D’Angelo, a nome della Commissione, lamenta il fatto che l’Amministrazione ad oggi abbia disatteso la volontà del Consiglio non portando avanti importanti e qualificate iniziative come il progetto di promozione e valorizzazione del “Museo Archeologico di Ravanusa”. Un comportamento, quello della Giunta Provinciale, che la Commissione “Promozione Culturale” non condivide.

“Molte delle iniziative - dichiara Giovanni D’Angelo - che furono approvate in Consiglio provinciale durante la sessione di bilancio, oltre ad avere costi molto limitati, hanno la funzione di rivitalizzare territori della nostra provincia che meritano di essere maggiormente valorizzati. Abbiamo la necessità di utilizzare al massimo quanto di importante e di culturalmente rilevante esiste nel nostro territorio come il Museo Archeologico di Ravanusa. Non comprendiamo i ritardi della  Amministrazione nel portare avanti progettualità che riguardano comuni ancora ai margini dei flussi turistici. In questo particolare momento in cui la crisi economica colpisce con ancora più forza la nostra provincia, che ci vede primi nell’ordine alfabetico e tra gli ultimi in termini di reddito, riteniamo che l’Ente Locale che abbia delle risorse da investire nel territorio non possa esimersi dal farlo per dare uno stimolo all’economia della provincia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento