menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In programma la demolizione del muro di piazzale Giglia: prima va sgomberata l'area

Il muro di piazzale Giglia (anche noto come piazzale Aster) "a breve" potrebbe andare giù, ampliando la visuale e ridefinendo il fronte mare: ma solo dopo che un privato avrà rimosso i materiali presenti sull'area di pertinenza del Comune

Il muro di piazzale Giglia (anche noto come piazzale Aster)  "a breve" potrebbe andare giù, ampliando la visuale e ridefinendo il fronte mare.

Questo il proposito dell'Amministrazione guidata da Lillo Firetto il quale, però, non sa ancora quantificare. Questo perchè materialmente non può: l'area, seppure appurato che è di pertinenza del Comune e non del Demanio, è nella parte prospiciente oggetto di un sequestro della Procura, mentre in parte presenta materiali di proprietà privata che devono essere sgomberati.

Nei giorni scorsi la vicenda era approdata anche sui social network, dando vita a una vera e propria movimentazione popolare.

«Strada facendo la task force che segue l'attività del Patrimonio, messa in piedi per monitorare i beni comunali oltre che condurre un'azione ispettiva, unitamente ai "campanelli d'allarme" sulla vicenda di qualche consigliere e di qualche dirigente, oltre che di associazioni e singoli cittadini - ha detto Firetto - abbiamo accertato la reale situazione delle cose, e l'area di rierimento è stata perimetrata.

Abbiamo verificato documenti e effettuato ricerche per venirne a capo: ora possiamo dire che la particella è del Comune e il nostro ufficio legale sta predisponendo gli atti per intimare al privato di sgomberare l'area di nostra pertinenza. L'azione dell'Amministrazione sarà decisa: per noi aprire quell'accesso al mare sigifica in qualche modo contribuire alla ridefinizione del nostro frontemare. Sui tempi non so rispondere al momento: avrà un termine congruo, che giustifica le operazioni di rimozione, ma non lontano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento