Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Lampedusa, "street-artist" al lavoro per il murales dell'ufficio postale

L’opera sarà presentata il prossimo 15 dicembre nel corso di un evento, a cui prenderanno parte le istituzioni, la comunità locale e i rappresentanti dell’azienda

L'artista al lavoro per realizzare il murale

Un progetto mirato a valorizzare il radicamento nel tessuto sociale italiano con l’obiettivo di rendere più concreta e visibile la sua attenzione al territorio, la vicinanza ai cittadini e alle comunità. Lo ha lanciato a settembre Poste Italiane, scegliendo il linguaggio dei giovani e dell’arte, con un contest on line che ha coinvolto street artist di tutta Italia. E così è nato il progetto  “Paint Poste e Artisti nel territorio” per la realizzazione di 22 murales sulle pareti esterne di altrettanti uffici postali

Fra questi è stato scelto "l'ufficio di frontiera" di Lampedusa, dove il murale sarà realizzato dallo street artist “Astro-Naut". L’opera sarà presentata il prossimo 15 dicembre nel corso di un evento, a cui prenderanno parte le istituzioni, la comunità locale e i rappresentanti dell’azienda.

"È qui che il valore del nostro ruolo sociale - si legge in una nota di Poste Italiane - e la capacità di inclusione trova la sua massima espressione, attraverso i nostri colleghi, che su quel territorio, ancor più che in altri,  sono punto  di riferimento per la  comunità e per i turisti, e ambasciatori della solidarietà. Poste italiane con il murale intende rafforzare il legame con la comunità che ha interpretato i valori della pace, dell’accoglienza e della solidarietà"  

Il direttore dell’unico ufficio postale di Lampedusa è Gisella Rizzo. Sportellista (operatore polivalente anno 1996) nell’ufficio di Chiavenna in Valtellina a un passo dalla Svizzera. Scopre nuovi orizzonti, non più la linea netta dal mare, ma quello  frastagliato delle vette alpine. Conserva l’orgoglio delle origini siciliane che manifesta nei gesti e nel linguaggio. Nel 2001 Gisella rientra in Sicilia come portalettere a Ragusa. Dopo sei mesi accetta l’incarico di sportellista all’ufficio postale di Lampedusa e da quel giorno è il punto di riferimento per tutti gli isolani sia i giovani che trovano presso l’ufficio postale molti servizi digitali, sia per gli anziani che chiedono consigli, assistenza per piani assicurativi e pensionistici, o che si recano dagli operatori anche solo per chiedere chiarimenti riguardo comunicazioni delle istituzioni tra queste Inps e Asp.

“Si è avviata – spiega la direttrice Gisella Rizzo - una collaborazione col territorio e con la popolazione dell’isola che non ha precedenti. Basti  pensare che 15 tunisini, tra i tantissimi sbarcati della Primavera araba, per ripararsi dal freddo delle notti, trovarono rifugio davanti all’ufficio postale”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa, "street-artist" al lavoro per il murales dell'ufficio postale

AgrigentoNotizie è in caricamento