rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

"Ciao signor Mossuto", la città saluta il suo "clochard": Criminisi dedica una vignetta

L'artista agrigentino con un passato in Rai ha scelto di ricordare il senza tetto deceduto questa notte

Agrigento piange il suo senza tetto, è Calogero Mossuto. L’uomo, molto conosciuto in città, è deceduto questa notte. Il cadavere dell'uomo è stato trovato sotto i portici di piazzale Rosselli dalla polizia di Stato.

Non sono bastati gli appelli della Caritas di Agrigento, il “signor Mossuto” - così lo chiamavano in tanti - ha deciso di restare in giro per il centro città. A dedicare uno schizzo è il fumettista agrigentino, Sergio Criminisi. L’artista ha pubblicato sui social un disegno dedicato a Calogero Mossuto. Non è il solo a salutare Calogero Mossuto, in tanti conoscevano l'uomo.

"Lo vedevo ogni mattina, stava sempre lì in centro, non ha mai dato fastidio a nessuno". "Ciao signor Mossuto, ti consocevo fin da piccolo - ha scritto un ragazzo - non mi facevi mai mancare il tuo saluto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao signor Mossuto", la città saluta il suo "clochard": Criminisi dedica una vignetta

AgrigentoNotizie è in caricamento