rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Tribunale / Palma di Montechiaro

Munizioni in casa dopo danneggiamento all’auto del vicino: assolto macellaio

Il 43enne Pasquale Savaia era accusato di avere esploso alcuni colpi contro la vettura: scagionato da ogni accusa dopo due processi

Assoluzione perché il fatto non costituisce reato: il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Rossella Ferraro, ha scagionato dall'accusa di detenzione illegale di munizioni il macellaio di 33 anni Pasquale Savaia, di Palma di Montechiaro. 

La vicenda è connessa al precedente arresto dell'uomo con l'accusa di avere esploso alcuni colpi di arma da fuoco all'indirizzo del vicino. Per questi fatti lo stesso Savaia era stato assolto.

in un secondo momento la procura gli ha contestato la detenzione illegale di cinque cartucce calibro 12 che furono trovate all'interno dell'abitazione al momento del sequestro e dell'arresto.

Il difensore, l'avvocato Santo Lucia, ha sostenuto che l'abitazione dove sono state trovate le cartucce non era di proprietà di Savaia, producendo anche la relativa documentazione che lo provava. Di conseguenza, secondo il legale, non ci sarebbe stata prova certa che appartenessero all'imputato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Munizioni in casa dopo danneggiamento all’auto del vicino: assolto macellaio

AgrigentoNotizie è in caricamento