menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Omesso controllo e mancata chippatura del proprio cane, elevate due sanzioni

I controlli sono stati effettuati dal servizio veterinario dell'Asp di Agrigento, le multe invece partono dalla Polizia municipale di Porto Empedocle

Non hanno microchippato il proprio cane e non avrebbero adottato le dovute misure per evitare potenziali danni a terzi. Per questo due persone sono state sanzionate dalla polizia municipale di Porto Empedocle per un totale di circa 350 euro.

In un primo caso il controllo era stato effettuato dal servizio veterinario dell'Asp, il quale, oltre alla mancata iscrizione all'anagrafe canina (da fare entro 180 giorni dalla nascita) aveano anche rilevato la mancata adozione di misure di tutela come l'imposizione della museruola. Accusa, questa, venuta a cadere giacché il proprietario del cane aveva fatto rilevare come le sentenze ormai abbiano accertato che "non è possibile stabilire il rischio di una maggiore aggressività di un cane in base alla razza o ai suoi incroci” e che la letteratura scientifica veterinaria ha, al contrario, confermato che non è possibile stabilire il rischio di una maggiore aggressività di un cane in base alla razza o ai suoi incroci". La sanzione è stata quindi di circa 170 euro.

Solo 52 euro, invece, dovrà pagare un altro proprietario, al quale il servizio veterinario ha contestato il reato di "omessa custodia o mal governo di animali", violazione che si configura quando il titolare di un cane, in questo caso, non adotta le misure necessarie per evitare che questo scappi e possa costituire un pericolo per altri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Attualità

Rifacimento della via Archeologica, consegnati i lavori

Attualità

Solidarietà, via al progetto: "In Strada con i senza... niente"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento