rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Movimento "Mani Libere": "Nessuno parla più del viadotto Akragas"

L'associazione chiede notizie sui lavori di recupero dell'infrastruttura

"Perché è calato il silenzio sul ripristino del ponte “Morandi” di Agrigento?". A chiederselo con una nota stampa è il Movimento "Mani libere" attraverso il portavoce Giuseppe Di Rosa. "Perché nessuno si interessa del danno economico finanziario che sta producendo la chiusura di questa importante arteria alla città di Agrigento in special modo ai commercianti della parte sud e cioè via XXV Aprile, via Dante, via Callicratide, via Manzoni ed altro ancora?" si chiede.

Era maggio: via libera al progetto sul primo tratto del viadotto

"Riteniamo che chi amministra - concludono - dovrebbe sollecitare l'inizio dei lavori, riteniamo che debbano essere risarciti i commercianti che in questo quadriennio stanno avendo danni spesso vitali per le loro attività che li hanno portati o alla chiusura o nella migliore delle ipotesi ad un abbattimento dei loro giri di affari di percentuali altissime che spesso hanno superato il 50%".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento "Mani Libere": "Nessuno parla più del viadotto Akragas"

AgrigentoNotizie è in caricamento