Domenica, 21 Luglio 2024
Controllo del territorio / Licata

Inseguito e bloccato dai carabinieri li aggredisce con calci e pugni: arrestato

Il ventunenne non si era fermato all'Alt dei militari dell'Arma, è stato trovato in possesso di un coltellaccio che è stato posto sotto sequestro

Non si ferma all'Alt dei carabinieri lungo via Architetto Licata. Inseguito e bloccato, anziché tentare - anche se non sarebbe servito a nulla - di spiegare e giustificarsi, si è scagliato contro i militari dell'Arma con calci e pugni. È stato il caos, per alcuni minuti, a Licata dove il ventunenne è stato arrestato e posto, su disposizione del sostituto procuratore di turno, ai domiciliari, in attesa dell'udienza di convalida. Il giovane, durante la perquisizione, fatta dopo che è stato bloccato, è stato trovato in possesso di un coltellaccio, che è stato naturalmente sequestrato. 

Avrebbe dovuto essere forse un ordinario controllo del territorio, quello dei carabinieri. Un controllo fatto ad un giovanissimo in sella a una motocicletta. In realtà è stato appunto il caos e i militari dell'Arma, ancora una volta, hanno rischiato grosso. 

"Aggredisce i carabinieri cercando di fermare la moglie che lo stava denunciando": 25enne in struttura protetta

Dopo che il licatese non si è fermato in via Architetto Licata ed è stato inseguito, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo. Non si aspettavano, naturalmente, di venire aggrediti con calci e pugni. Il ventunenne è stato arrestato per le ipotesi di reato di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito e bloccato dai carabinieri li aggredisce con calci e pugni: arrestato
AgrigentoNotizie è in caricamento