Cronaca

Raffadali sotto shock, muore operaio in un'esplosione a Gubbio: aveva solo 19 anni

Il tragico bilancio è di due vittime e tre feriti, nel paese umbro è stato proclamato il lutto cittadino: aperta un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità

Un giovane operaio di origine raffadalese, Samuel Cuffaro, di soli 19 anni, è morto ieri sera a Gubbio nell'esplosione di una fabbrica che ha causato un altro morto e tre feriti. Il ragazzo aveva un contratto a tempo determinato. 

L'incidente è avvenuto nella tarda serata del 7 maggio in un laboratorio che produceva cannabis per scopi terapeutici, in località Sette Strade. A Gubbio è lutto cittadino, un'inchiesta è stata aperta dalla Procura per individuare eventuali responsabilità.

Stando ad una prima ricostruzione, il giovane stava lavorando in un locale sotterraneo ma si sarebbe trovato nei pressi dell'esplosione perché impegnato a risistemare dei materiali in una scaffalatura.

"La famiglia è straziata dal dolore" ha detto all'Ansa il legale della famiglia. "Seguiamo ora gli accertamenti - ha aggiunto - che dovranno stabilire le cause e l'innesco delle plurime esplosioni che hanno distrutto la palazzina".

Cordoglio ha espresso anche il sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffadali sotto shock, muore operaio in un'esplosione a Gubbio: aveva solo 19 anni

AgrigentoNotizie è in caricamento