rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
La scomparsa

Lutto nel mondo della musica popolare, è morto Gigi Finestrella: se ne va il "Figlio di Nicuzza”

E’ stato uno dei grandi cantautori che, insieme a Gian Campione e a Franco Li Causi, ha reso celebre ed esportato in tutto il mondo la musica siciliana

E’ morto Gigi Finistrella, uno dei grandi cantautori che, insieme a Gian Campione e a Franco Li Causi, ha reso celebre ed esportato in tutto il mondo la musica siciliana. Lo si può definire “Il figlio di Nicuzza” dato che il padre, Franco, compose la celebre canzone, "Nicuzza" appunto, ripresa, tra gli altri, dai Tinturia.

A darne notizia per prima, su Facebook, è stata la sindaca di Naro Maria Grazia Brandara: “Gigi Finistrella non c’è più. La Sicilia e non solo - ha scritto Brandara - perde una delle sue voci più autentiche. Un musicista raffinato, talentuoso. Un uomo sempre pronto a dare il proprio contributo per la crescita culturale della sua terra. Iniziammo a collaborare tanti anni fa, quando insieme al professore Ettore Franzini componemmo i testi di alcuni brani di cui lui realizzò ovviamente le musiche. Il suo gusto, il suo garbo, il suo talento rimarranno nella mente e nel cuore di ognuno di noi come le strofe di ‘Nicuzza’, canzone il cui testo è stato composto dal padre Franco in onore della moglie, mentre la musica è stata firmata dallo stesso Gigi. Oggi mi piace immaginarli tutti insieme, a suonare quelle note dolcissime. Addio Gigi”.

Finestrella ha vissuto per tanti anni a Cordoba in Argentina con la sua famiglia. Il padre insegnava teoria e solfeggio in Conservatorio. Durante la guerra civile tornò in Italia con la famiglia. Ricominciò da capo ad Agrigento dedicando anima e corpo alla musica e lavorando come vigile del fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo della musica popolare, è morto Gigi Finestrella: se ne va il "Figlio di Nicuzza”

AgrigentoNotizie è in caricamento