Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Porto Empedocle

Scompare un pilastro della cultura: l'amico di infanzia di Andrea Camilleri

Il ricordo di Firetto: "Condusse importanti battaglie civili per il diritto all'acqua che negli anni Ottanta era erogata a turni di oltre 15 giorni"

E' morto Alfonso Gaglio, l'amico di infanzia di Andrea Camilleri, pilastro della cultura empedoclina e agrigentina. Il novantaquattreenne è stato ricordato dal sindaco di Agrigento Lillo Firetto: "Fine intellettuale e da sempre punto di riferimento della vita culturale, aveva condiviso gli anni giovanili con Andrea Camilleri fondando una compagnia filodrammatica e mettendo in scena i primi testi teatrali. Per un certo periodo aveva svolto attività forense alternandola con l'insegnamento della lingua francese nelle scuole superiori. Autore di saggi e di testi di narrativa, amava il paese dov'era nato e dove ha vissuto fino alla fine dei suoi giorni. Uomo colto e mite proprio in qualità di amico d'infanzia, era stato intervistato da Teresa Mannino in relazione ad un documentario della Rai su Andrea Camilleri. Condusse importanti battaglie civili per il diritto all'acqua che negli anni Ottanta era erogata a turni di oltre 15 giorni. Animò la vita culturale con forte tensione morale. Mi è stato molto caro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scompare un pilastro della cultura: l'amico di infanzia di Andrea Camilleri
AgrigentoNotizie è in caricamento