"Morti sul viadotto Carabollace", i tecnici dell'Anas sono stati tutti assolti

Tra gli imputati anche l'ex direttore regionale dell'Anas, Salvatore Giuseppe Tonti, 51 anni, di Reggio Calabria, difeso dall'avvocato Giovanni Dazzo, e il suo predecessore, Ugo Dibennardo, 47 anni, di Catania

Dirigenti e tecnici Anas, tutti assolti nei due processi, per omicidio colposo, scaturiti a seguito di incidenti stradali. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, nel dettaglio si tratta dello scontro avvenuto il il 27 aprile del 2011, l'insegnante Maria Presti, 47 anni, di Sciacca, e il 30 maggio del 2013, Alessio Spitaleri, 30 anni, di Burgio.

Entrambi sono precipitati, con le loro auto, dal viadotto Carabollace. Assolto Giuseppe Salvia, 42 anni, imputato in entrambi i processi. Per la morte del 30enne, Alessio Spitaleri, tra gli imputati anche l'ex direttore regionale dell'Anas, Salvatore Giuseppe Tonti, 51 anni, di Reggio Calabria, difeso dall'avvocato Giovanni Dazzo, e il suo predecessore, Ugo Dibennardo, 47 anni, di Catania. Salvia era imputato nella qualità di capo del centro manutenzione Anas di Trapani fino ad aprile 2012, e Giuseppe Contino, 56 anni, di Palermo, che ha preso quel posto a maggio 2012. Il reato ipotizzato, era quello di omicidio colposo in cooperazione e colpa aggravata. Nello stesso viadotto era precipitata anche Maria Presti, nel processo riguardante la morte della donna sono stati assolti sia Dibennardo che Salvia.

Potrebbe interessarti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • La ricetta dei panini di San Calò

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

I più letti della settimana

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

  • Forza posto di blocco, auto inseguita e fermata: è mistero sui motivi della fuga

  • Si contendono la location: scoppia una maxi lite fra i "paninari" di San Leone

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento