rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Menfi

"Morti sul viadotto Carabollace", i tecnici dell'Anas sono stati tutti assolti

Tra gli imputati anche l'ex direttore regionale dell'Anas, Salvatore Giuseppe Tonti, 51 anni, di Reggio Calabria, difeso dall'avvocato Giovanni Dazzo, e il suo predecessore, Ugo Dibennardo, 47 anni, di Catania

Dirigenti e tecnici Anas, tutti assolti nei due processi, per omicidio colposo, scaturiti a seguito di incidenti stradali. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, nel dettaglio si tratta dello scontro avvenuto il il 27 aprile del 2011, l'insegnante Maria Presti, 47 anni, di Sciacca, e il 30 maggio del 2013, Alessio Spitaleri, 30 anni, di Burgio.

Entrambi sono precipitati, con le loro auto, dal viadotto Carabollace. Assolto Giuseppe Salvia, 42 anni, imputato in entrambi i processi. Per la morte del 30enne, Alessio Spitaleri, tra gli imputati anche l'ex direttore regionale dell'Anas, Salvatore Giuseppe Tonti, 51 anni, di Reggio Calabria, difeso dall'avvocato Giovanni Dazzo, e il suo predecessore, Ugo Dibennardo, 47 anni, di Catania. Salvia era imputato nella qualità di capo del centro manutenzione Anas di Trapani fino ad aprile 2012, e Giuseppe Contino, 56 anni, di Palermo, che ha preso quel posto a maggio 2012. Il reato ipotizzato, era quello di omicidio colposo in cooperazione e colpa aggravata. Nello stesso viadotto era precipitata anche Maria Presti, nel processo riguardante la morte della donna sono stati assolti sia Dibennardo che Salvia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Morti sul viadotto Carabollace", i tecnici dell'Anas sono stati tutti assolti

AgrigentoNotizie è in caricamento