rotate-mobile
Cronaca

Troppi morti sul lavoro, Agrigento quarta provincia a livello nazionale

Le rielaborazioni statistiche della “Vega Osservatorio sicurezza sul lavoro”, che ha analizzato i dati forniti dall’Inail per i primi 2 mesi del 2019

E’ un inizio 2019 nero per la provincia di Agrigento sul fronte degli incidenti mortali sul lavoro.

Nei primi due mesi dell’anno, infatti, sono due le “morti bianche” registrate nell’Agrigentino, tanto che il nostro territorio ha ottenuto un ben poco appetibile record. Stando alle rielaborazioni statistiche della “Vega Osservatorio sicurezza sul lavoro”, che ha analizzato i dati forniti dall’Inail, la provincia di Agrigento è la quarta per incidenza a livello nazionale se si confronta il numero di morti con il numero di lavoratori.

Scoppia una bombola d'ossigeno alla zona industriale, muore operaio

Se i casi sono stati appunto 2, il numero degli occupati è di soli 115.956, fornendo quindi un dato di incidenza di 17,2. Per fare un esempio, a Roma i morti nei primi 2 mesi dell’anno sono stati ben 6, ma a fronte di un milione e ottocentomila occupati totali.

Il Sud, comunque, detiene purtroppo il primato delle morti bianche. Andando al dettaglio, al primo posto a livello nazionale troviamo Isernia, seguita da Vibo Valentia e da Lodi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi morti sul lavoro, Agrigento quarta provincia a livello nazionale

AgrigentoNotizie è in caricamento