rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Morte di Enzo Rigoli, consulente difesa: "Possibilità di salvezza minime"

Giuseppe Di Miceli, direttore dell’unità di chirurgia toracica dell’ospedale Civico di Palermo, allontana le responsabilità dagli imputati

“La situazione era disperata, il ragazzo aveva al massimo il 25 per cento di possibilità di salvarsi per via del trauma addominale con versamento e della lesione epatica”.

Giuseppe Di Miceli, direttore dell’unità di chirurgia toracica dell’ospedale Civico di Palermo, consulente della difesa, allontana le responsabilità dagli imputati. Il processo è quello per la morte del diciannovenne Enzo Rigoli, avvenuta dopo un incidente stradale autonomo la notte del 17 dicembre del 2012 in contrada Gasena. Il ragazzo andò a sbattere con la sua C3 contro il guardrail, arrivò in ospedale cosciente ma morì dopo alcune ore per le lesioni interne.

A processo, davanti al giudice monocratico Maria Alessandra Tedde, sono finiti - con l’accusa di omicidio colposo - l’ex primario di Chirurgia del San Giovanni di Dio, Salvatore Napolitano, e il medico dello stesso reparto Sergio Sutera Sardo. Uno dei consulenti della difesa degli imputati ha, però, dal suo punto di vista, ridimensionato le responsabilità dei medici ai quali si contesta di non essere intervenuti con prontezza.

“Visionando gli atti della cartella clinica - ha spiegato ieri in aula - si evince che il ragazzo aveva un politrauma con interesse cranico, toracico e addominale. Il vero problema è stata la grande perdita di sangue che ha subito il ragazzo. La situazione era disperata, è stato effettuato un drenaggio toracico che serve a vedere non soltanto se c’è sangue ma anche aria ed evitare il collasso. Al paziente è stato fatto un massaggio dopo un primo shock irreversibile. Con un trauma del genere le possibilità di salvezza sono del 25-30 per cento, non di più”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Enzo Rigoli, consulente difesa: "Possibilità di salvezza minime"

AgrigentoNotizie è in caricamento