rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
"San Giovanni di Dio"

Morì in ospedale dopo appendicectomia, effettuata l'autopsia sulla salma della 45enne

A prendere parte all'irripetibile esame anche i consulenti nominati dai dieci medici che sono stati iscritti, a loro stessa tutela, nel registro degli indagati

E' stata effettuata ieri pomeriggio, su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, l'autopsia sulla salma della quarantacinquenne agrigentina che è morta - all'ospedale "San Giovanni di Dio" - dopo una appendicectomia. A prendere parte all'irripetibile esame anche i consulenti nominati dai dieci medici che sono stati iscritti, a loro stessa tutela, nel registro degli indagati. 

Tragedia al "San Giovanni di Dio": 45enne muore dopo appendicectomia, aperta un'inchiesta

Il fascicolo d'inchiesta, inizialmente a carico di ignoti, è stato aperto dopo la denuncia dei familiari della donna che ha perso la vita. Poi, quale atto dovuto, sono stati appunto iscritti i dieci medici che hanno avuto in cura la donna. L’esame autoptico servirà per fare chiarezza sulle cause del decesso della quarantacinquenne. E se vi sono o meno, naturalmente, responsabilità mediche. Il medico legale, incaricato dalla Procura, consegnerà la propria relazione entro 60 giorni. 

La quarantacinquenne agrigentina era stata ricoverata, ed a quanto pare era stata già sottoposta ad una prima operazione, per appendicite. Dopo l’appendicectomia, il quadro clinico della donna non soltanto non è migliorato, ma – stando a quanto trapelato subito dopo la tragedia – si sarebbe reso necessario un nuovo, ed ulteriore, intervento chirurgico. Cosa che è stata fatta, ma nella giornata di mercoledì scorso – sempre al nosocomio di contrada Consolida, ad Agrigento, – si è consumata la tragedia. 

Morì in ospedale dopo appendicectomia, l'inchiesta: 10 medici indagati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì in ospedale dopo appendicectomia, effettuata l'autopsia sulla salma della 45enne

AgrigentoNotizie è in caricamento