rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Tribunale / Sciacca

"Morì dopo interventi e ricoveri in ospedale", famiglia risarcita con oltre 200mila euro

A proporre ricorso sono stati i familiari di una donna deceduta a causa di cure errate nel 2015, l'Azienda ha disposto di pagare quanto chiesto per evitare "ulteriori aggravi"

E' morta a causa di una mancata diagnosi dell'aggravarsi della sua condizione fisica, Asp risarcisce con oltre 200mila euro una famiglia.

I fatti risalgono al 2015, quando una donna si rivolse alle cure dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca per l'aggravarsi delle proprie condizioni fisiche, essendo già affetta da un tumore. La donna morirà poco dopo per una serie di "eventi nefasti", li definisce la stessa Asp nel provvedimento che oggi dispone di versare quanto dovuto in seguito ad una sentenza del tribunale ordinario, a cui si era rivolto il marito della donna.

Una vicenda che si sarebbe svolta nel modo corretto per l'ospedale, tanto che l'Azienda scrive che "dall'analisi della documentazione fatta pervenire dal direttore dell'unità operativa complessa di urologia, e quello di chirurgia, non sono emersi elementi di responsabilità a carico dei sanitari che hanno prestato le cure.

Di parere diverso i periti che invece hanno ravvisato, a causa del ritardo diagnostico subito dalla donna, "profili di reponsabilità in capo ai sanitari dell'ospedale di Sciacca, poiché, in presenza di una neoplasia vescicale multifocale, recidivata dopo tre mesi dalla diagnosi in corso non hanno effettuato una ristadiazione con tac o risonanza magnetica al fine di identificare la presenza o meno di linfonodi reattivi".

Il tribunale ha quindi condannato l'Asp a versare oltre 200mila euro ai familiari della donna (122mila al merito, 68mila euro ai figli, oltre le spese legali) a fronte di una richiesta di risarcimento che era però di quasi 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Morì dopo interventi e ricoveri in ospedale", famiglia risarcita con oltre 200mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento