Terremoto nel centro Italia, la solidarietà del sindaco di Montevago

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“La comunità di Montevago esprime solidarietà, affetto e vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia e ai familiari delle vittime. Una tragedia che ci tocca profondamente e che rievoca per noi quel tragico 15 gennaio 1968, quando un sisma violentissimo distrusse la nostra città e uccise molti nostri concittadini, lasciando nella memoria ferite insanabili”. Lo afferma, in una nota, il sindaco di Montevago, Margherita La Rocca Ruvolo.  

"Onore va a tutti i soccorritori impegnati in queste ore nei centri colpiti dal sisma - aggiunge il primo cittadino -  che come sempre in questi casi danno prova di grande spirito di solidarietà, abnegazione e competenza. Adesso, dopo la fase dei soccorsi, la politica impari dagli errori commessi in passato - prosegue -  e pensi sin da subito alla ricostruzione dei paesi colpiti.  Le tante famiglie sfollate devono riavere in tempi brevi una casa e non rimanere a lungo nelle tende o nelle baracche, come è avvenuto per il terremoto del Belice, dove la ricostruzione non è ancora terminata”.  

"Mi associo alla richiesta di convocazione urgente del Comitato dei Sindaci della Valle del Belice, avanzata dal sindaco di Santa Margherita Belice Franco Valenti, per decidere insieme cosa possiamo fare per aiutare, nel nostro piccolo, le popolazioni colpite da questa terribile tragedia”, conclude l'onorevole Ruvolo.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento