Morì dopo 1 mese dall'incidente, proclamato il lutto cittadino

A firmare l'ordinanza, per domani: giorno dei funerali in chiesa Madre, è stato il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo

Nanni Saladino

E' morto sabato scorso - a causa di un grave incidente stradale verificatosi lo scorso 17 ottobre - il docente di Montevago Nanni Saladino, 56 anni. Domani, alle 15, in chiesa Madre, si terranno i funerali e il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo ha proclamato il lutto cittadino. "Riteniamo rappresentare il sentimento dell'intera collettività ed esprimere cordoglio e dolore per la grave e prematura perdita" - ha scritto il sindaco di Montevago - . Bandiere a mezz'asta, dunque, e saracinesche degli esercizi commerciali chiuse durante lo svolgimento delle esequie. 

Moto contro camion, muore dopo un mese il 56enne di Montevago

Saladino, lo scorso 17 ottobre, rimase coinvolto in un incidente stradale: uno scontro tra moto e camion e ad avere la peggio fu proprio il cinquantaseienne, conosciuto sportivo di Montevago, che era in sella alla sua moto. Nanni Saladino si stava recando a scuola, a Sciacca, dove insegnava.

La Procura della Repubblica di Agrigento, intanto, ha aperto un’inchiesta. Il pubblico ministero Elenia Manno ha aperto un fascicolo, per il momento a carico di ignoti, che ipotizza il reato di omicidio colposo e non l’omicidio stradale: la circostanza sembrerebbe puntare le attenzioni sui sanitari dell’ospedale San Giovanni di Dio che lo hanno avuto in cura e non sul conducente del camion contro il quale è andato a sbattere. Questo aspetto della vicenda, infatti, sarebbe al vaglio della Procura di Sciacca che avrebbe messo sotto inchiesta l’uomo che era alla guida del mezzo pesante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indagine, in ogni caso, è ai primi passi e non ci sono ancora certezze. Di sicuro c’è che il magistrato della Procura ha disposto l’autopsia per “accertare la causa specifica del decesso”. Gli accertamenti tecnici sono stati delegati al medico legale Giuseppe Ragazzi. I familiari dello sfortunato insegnante, molto noto negli ambienti sportivi a Montevago e Sciacca, si sono rivolti agli avvocati Giovanni Vaccaro e Leonardo Marino per essere rappresentati e partecipare all’indagine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento