menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso della Calcestruzzi Belice di Montevago

L'ingresso della Calcestruzzi Belice di Montevago

Calcestruzzi Belice, arrivate le lettere di licenziamento per 11 dipendenti

L'impresa, con sentenza del tribunale di Sciacca, era stata dichiarata fallita per un debito di 30 mila euro nei confronti dell'Eni

Licenziati. Sono arrivate, stamattina, con una raccomandata, le lettere agli 11 dipendenti della Costruzioni Belice srl di Montevago. Il rapporto di lavoro viene interrotto perché "per giustificato motivo". Di fatto, la Calcestruzzi Belice è stata, infatti, dichiarata fallita - con sentenza del tribunale di Sciacca - per un debito di 30 mila euro nei confronti dell'Eni.

LEGGI ANCHE: Dichiarata fallita, assemblea permanente dei lavoratori

I lavoratori da qualche notte restano a dormire nella fabbrica. Erano, praticamente, in attesa del due febbraio e della sentenza della Corte d'appello, dopo il ricorso fatto dall'agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla mafia. "In attesa di questa decisione - aveva spiegato il direttore, il prefetto Umberto Postiglione, - abbiamo autorizzato gli amministratori della società alla commercializzazione del pietrisco che ancora c'è". Oggi, però, è, platealmente, arrivato quello che gli undici dipendenti temevano: le lettere di licenziamento. 

LEGGI ANCHE: L'agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla mafia presenta ricorso 

ll consiglio comunale di Montevago si era già impegnato ad adottare tutte le iniziative possibili per risolvere la vicenda della Calcestruzzi Belice, approvando - all'unanimità - una mozione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento