rotate-mobile
L'appello / Licata

Cavalli e mucche al pascolo tra i resti archeologici: la denuncia del gruppo "Finziade"

Gli animali brucavano liberamente nell'area di Monte Sant'Angelo: l'appello alle istituzioni

"Uno sfregio al nostro patrimonio culturale". Così, su Facebook, il gruppo archeologico Finziade di Licata denuncia la presenza di mucche e cavalli che, liberamente, brucano in contrada...

Una critica, scrivono, anche a chi "dovrebbe controllare, tutelare, rendere fruibili e sicuri i siti archeologici. La nostra associazione - continuano - si indigna di fronte a episodi di questo genere e chiede agli organi competenti, che dovrebbero proteggere ogni testimonianza del passato e conservarne l’integrità come da codice dei beni culturali e da articolo 9 della Costituzione, come ciò sia stato possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalli e mucche al pascolo tra i resti archeologici: la denuncia del gruppo "Finziade"

AgrigentoNotizie è in caricamento