Montaperto assediata dai cani randagi, ragazza rimane ferita

A denunciarlo sono gli stessi residenti della frazione agrigentina, che da tempo subisce l'abbandono di numerosi animali

Montaperto assediata dai cani randagi. A denunciarlo sono gli  stessi residenti della borgata agrigentina, che da alcuni mesi si starebbero trovando ad affrontare una vera e propria emergenza randagismo. Pare che infatti molti cittadini, sia agrigentini che provenienti dai comuni limitrofi, abbiano iniziato ad abbandonare cani e cuccioli nella frazione, approfittando del fatto che alcuni residenti abbiano l'abitudine a fornire cibo e ristoro ai randagi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I primi problemi si sono già manifestati: sabato scorso una ragazza belga di una famiglia di emigrati tornati in patria per le vacanze, è stata inseguita da alcuni cani mentre faceva jogging ed è caduta a terra mentre tentava di sfuggire. Questo le ha provocato delle ferite profonde ad un ginocchio, che sono state curate al San Giovanni di Dio di Agrigento e costretto i medici ad applicare 15 punti di sutura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento