rotate-mobile
Cronaca Montallegro

"Adesca bimba di 9 anni con caramelle e pochi euro per baciarla e palpeggiarla": 70enne rinviato a giudizio

L'anziano, poco meno di un anno fa, è stato arrestato per l'accusa di atti sessuali con minorenni. La vittima ha confermato le accuse in aula all'incidente probatorio

L'adescamento con piccole regalie, i palpeggiamenti e i baci "rubati". Un anno dopo l'arresto, un settantenne di Montallegro finisce a processo con l'accusa di atti sessuali con minorenni. Il gup del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha infatti disposto il rinvio a giudizio.

"Mi ha invitato ad andare nel garage di casa sua per vedere alcuni giochi, poi mi ha regalato della caramelle e dei bracciali e mi ha dato 5 euro. A quel punto mi ha improvvisamente palpeggiato e baciato, sono scappata dentro casa dove c'era sua moglie. Dopo pranzo, purtroppo, l'episodio si è ripetuto". Questo il racconto schock fatto in aula dalla presunta vittima.

La piccola aveva confermato le accuse in occasione dell'incidente probatorio che si è celebrato nei mesi scorsi. La ragazzina e la sorella hanno confermato le accuse, messe a verbale con i carabinieri, in quella che, a tutti gli effetti, è un'anticipazione del processo: la prova, infatti, sarà pienamente utilizzabile.

Le due minorenni avevano risposto al pm Emiliana Busto, al difensore dell'indagato, l'avvocato Giuseppe Lo Gioco, e agli stessi legali che rappresentano le "persone offese", ovvero la presunta vittima e i genitori, gli avvocati Fabio Inglima Modica e Floriana Salamone. Nel procedimento si è costituita parte civile l'associazione Focus Group rappresentata dall'avvocato Angela Riggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Adesca bimba di 9 anni con caramelle e pochi euro per baciarla e palpeggiarla": 70enne rinviato a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento