rotate-mobile
Tribunale / Montallegro

"Nasconde vincita al gioco per non pagare l'avvocato", assolto venticinquenne

Il giovane avrebbe omesso redditi per circa 24mila euro, la difesa: "Ha agito in buona fede"

Assoluzione per mancanza di dolo: il giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Sciacca, Stefano Zammuto, ha prosciolto Micol Munisteri, 25 anni, di Montallegro, accusato di avere omesso redditi per decine di migliaia di euro per essere ammesso al patrocinio a spese dello Stato in un procedimento penale e, quindi, non pagare la parcella dell'avvocato.

La vicenda risale al 21 luglio del 2022. Il giovane dichiarò di avere un reddito familiare di 13.200 euro ottenendo così l'ammissione al gratuito patrocinio, previsto per le fasce meno abbienti della popolazione. 

Il reddito, in realtà, sarebbe stato di poco superiore ai 37mila euro. La guardia di finanza, quindi, dopo gli accertamenti ha scoperto che il giovane era intestatario di un conto online per scommesse di calcio sul quale erano caricate vincite per migliaia di euro.

La difesa, con l'avvocato Fabio Inglima Modica, aveva chiesto l'assoluzione "perché, come ha già più volte spiegato la Cassazione, una tale dichiarazione può essere frutto di una leggerezza o comunque negligenza non punibile".

Lo stesso pubblico ministero, a conclusione della requisitoria, aveva chiesto l'assoluzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nasconde vincita al gioco per non pagare l'avvocato", assolto venticinquenne

AgrigentoNotizie è in caricamento