menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Sacco di rifiuti davanti casa del sindaco, è un avvertimento?

L’amministratore parla di “atto vandalico”. I carabinieri, ai quali ha formalizzato una denuncia contro ignoti, sembrano privilegiare l’ipotesi di una minaccia

Un sacchetto nero, ricolmo di spazzatura, davanti la porta dell’abitazione del sindaco di Montallegro Rina Scalia. L’amministratore parla di “atto vandalico”. I carabinieri, ai quali ha formalizzato una denuncia contro ignoti, privilegiano l’ipotesi di un avvertimento.

A Montallegro, per due giorni, la raccolta dei rifiuti - il servizio di "porta a porta" - è stata ferma. La città ha dovuto confrontarsi con l’emergenza determinata dal passaggio – dopo l’aggiudicazione della gara - fra la vecchia e la nuova impresa che si occuperà del ritiro della spazzatura. In polemica con il sindaco, s'è anche dimesso - nei giorni scorsi - l'assessore all'Ambiente Antonino Zambito. 

“Ieri, tornando a casa ho trovato questo grosso sacco nero. Nessuno dei miei familiari ne sapeva niente e pertanto stamattina ho riferito ai carabinieri” - ha spiegato il sindaco Rina Scalia - . I militari dell’Arma di Montallegro hanno sequestrato il sacco di spazzatura e hanno avviato le indagini. Non ci sono conferme istituzionali, ma pare che i carabinieri abbiano rinvenuto, proprio all’interno di quel sacchetto, degli indizi per riuscire ad identificare il proprietario dei rifiuti.

rina scalia-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento