rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022

Caro gasolio: ecco il report sugli aumenti giornalieri registrati in tre distributori del centro città

La redazione di AgrigentoNotizie ha documentato i prezzi da martedì 8 marzo scorso ad oggi

La guerra in Ucraina ha portato pesanti rincari soprattutto sul costo del carburante, aumenti che anche secondo il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani sarebbero ingiustificati.

Dal giorno dell'attacco sferrato da Putin a Kiev, il prezzo del gasolio e della benzina alla colonnina è salito di giorno in giorno e nell'ultima settimana abbiamo assistito anche al sorpasso del prezzo del gasolio rispetto alla benzina.

Per monitorare l'andamento dei prezzi, la redazione di AgrigentoNotizie da martedì scorso 8 marzo ad oggi, sabato 12 marzo, ha preso in esame i prezzi praticati in tre distributori della via Imera ad Agrigento, di tre compagnie petrolifere differenti. I prezzi registrati, per due delle stazioni di servizio esaminate, si riferiscono alle modalità self service.

Nel primo distributore, nei cinque giorni di monitoraggio, il costo per un litro di gasolio è aumentato di 22 centesimi. Per quanto riguarda la benzina invece, martedì costava 2,109 al litro mentre oggi il prezzo era arrivato a 2,209 ovvero 10 centesimi in più rispetto a cinque giorni fa.

Più contenuti invece sono stati gli aumenti nella seconda stazione di servizio che a differenza delle altre due, non ha il fai da te. In questo caso, il gasolio è passato dai 2,029 al litro di martedì scorso ai 2,159 di ieri, essendo la stazione di servizio chiusa il sabato e registrando comunque un aumento complessivo di 13 centesimi al litro. Per quanto riguarda la benzina invece, l'aumento complessivo è stato di 11 centesimi.

Nel terzo ed ultimo distributore preso in esame, si è registrato una crescita nel costo del gasolio di 17 centesimi, con un picco di 18,8 centesimi che si è avuto nella giornata di giovedì quando da 2,029 dell'8 marzo si era passati a 2,278 per poi tornare a scendere leggermente fino alle 2,199 di oggi. Per quanto riguarda il prezzo della benzina invece, si è passati dai 2,035 euro di martedì a 2,189 euro di oggi, con un aumento complessivo di 15, 4 centesimi al litro.

Da segnalare come l'annuncio dello sciopero dei trasporti, inizialmente fissato per lunedì prossimo e poi revocato, aveva allarmato non poco molti automobilisti che da ieri si sono messi in coda per fare il pieno.

Video popolari

Caro gasolio: ecco il report sugli aumenti giornalieri registrati in tre distributori del centro città

AgrigentoNotizie è in caricamento