Accusato di contraffazione di monete in Germania, arrestato a Canicattì

L'uomo, un quarantenne, dovrà rispondere di alcuni reati connessi all'utilizzo e introduzione di soli falsi in uno stato estero

Il Commissariato di Canicattì

Gli agenti della sezione anticrimine del commissariato di Canicattì ha tratto in arresto, in esecuzione di un mandato di cattura europeo emesso dalla autorità giudiziaria della Germania, un canicattinese quarantenne ritenuto responsabile del reato di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, dopo un'intesa attività investigativa è stato rintracciato ed arrestato all'interno di un'abitazione del centro città e, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Agrigento dove è al momento in attesa di essere estradiato in Germania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Posti vacanti all'Asp, si cercano figure: Sos operatori socio sanitari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento