Mobilità infermieri negata, il Nursind: "Al lavoro per risolvere i problemi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Mobilità degli infermieri bloccate dal mancato rilascio dei nulla osta da parte dei direttori generali, e così i trasferimenti di personale diventano difficili. È uno dei problemi esposti in assessorato regionale alla Salute dalla delegazione regionale del Nursind rappresentata dal vicecoordinatore regionale, Salvatore Calamia, dalla segreteria territoriale di Palermo, con Aurelio e Alfredo Guerriero, di Agrigento con Salvatore Terrana e di Trapani con Francesco Frittitta, assieme al coordinatore regionale Gilda, Giuseppe D’Anna con Paolo Corrao.
I sindacalisti hanno illustrato le problematiche relative al rilascio del nullaosta per i concorsi di mobilità all’interno del territorio regionale. “L’assessorato – spiega il Nursind – si è mostrato sensibile al tema e darà seguito alle nostre indicazioni attivandosi al fine di appianare le difformità di comportamento a livello regionale tra le singole Asp, per velocizzare le immissioni in servizio e quindi garantire i livelli assistenziali”.
Altro tema affrontato è stato il rinnovo dei contratti a tempo determinato in scadenza, per i quali è stato assicurato un sicuro rinnovo. Il Nursind ha sollevato inoltre alcune perplessità in merito alla penale prevista per la rinuncia all’immissione in servizio per il concorso di mobilità e per l’assegnazione temporanea. Quindi in maniera unanime i presenti hanno affermato la necessità e l’importanza di espletare in tempi celeri il concorso di mobilità. L’assessorato e il Nursind si rivedranno a novembre per entrare nel dettaglio dei problemi e trovare insieme soluzioni immediate.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento