rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Canicattì

Misterioso addebito da 300 euro sul Bancoposta, 36enne nella "rete" dei frodatori web

L'operazione a carico del canicattinese è stata effettuata a Castel Volturno in provincia di Caserta, Comune dove l'uomo non è mai stato

Controlla, tramite app, l’estratto conto della sua Bancoposta e si accorge di un addebito di 300 euro non autorizzato. Una spesa mai fatta né fisicamente, né tantomeno online. Il disoccupato canicattinese trentaseienne, inevitabilmente allarmato, s’è subito recato all’ufficio postale cercando, di fatto, di capirci qualcosa. L’impiegato delle Poste non ha potuto far altro che confermare però quanto già si evinceva dalla app, ossia che l’operazione era stata fatta – con la sua Bancoposta – a Castel Volturno in provincia di Caserta. Realtà dove il trentaseienne non s’è però mai recato. A questo punto il canicattinese s’è presentato al commissariato di polizia di Canicattì ed ha disconosciuto quel pagamento. 

Gli agenti, come sempre avviene in casi di frode online, hanno cercato di acquisire quanti più elementi e informazioni possibili e hanno trasferito il fascicolo realizzato alla polizia Postale di Palermo. Spetterà proprio a loro, laddove possibile, sviluppare le indagini per provare ad identificare chi effettivamente ha speso – usando un Bancoposta intestato e in possesso di un’altra persona – quelle trecento euro. Il canicattinese ha, fra l’altro, chiarito ed evidenziato di non aver mai dato a nessuno la sua carta Bancoposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misterioso addebito da 300 euro sul Bancoposta, 36enne nella "rete" dei frodatori web

AgrigentoNotizie è in caricamento