rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Licata

Mini-car "inghiottita" dalle fiamme, coppia nel mirino? Aperta un'inchiesta

I dubbi sulla matrice dolosa sarebbero veramente pochi, ma i militari dell’Arma non si sbilanciano e parlano di “cause in corso d’accertamento"

Della mini-car non è rimasto che un ammasso di lamiere contorte e puzzolenti. Forte, anzi fortissimo, l’odore di carburante che i vigili del fuoco hanno sentito non appena, durante la notte fra domenica e ieri, sono arrivati in via Generale La Marmora, laddove la piccola macchina – di quelle che di solito vengono guidate dai quattordicenni – era stata lasciata posteggiata. Idranti alla mano, i pompieri hanno domato il rogo ed evitato che potesse estendersi. In via Generale La Marmora anche i carabinieri della compagnia di Licata che hanno subito avviato le indagini. La piccola autovettura è risultata essere intestata ad una donna, ma veniva utilizzata anche dal compagno.

I dubbi sulla matrice dolosa sarebbero veramente pochi, ma ieri i militari dell’Arma non si sbilanciavano. “Cause in corso d’accertamento” – veniva ripetuto - . Anche se, appunto, l’ipotesi investigativa privilegiata risultava essere quella dell’incendio doloso. Accanto alla mini-car non sarebbero state però trovate tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette, né inneschi di nessun tipo. Elementi indispensabili, anzi fondamentali, per poter parlare, e fin da subito, di un incendio dalla natura dolosa. Servirà del tempo, appariva inevitabile ieri, per provare a stabilire cosa abbia innescato la scintilla iniziale.

Come procedura investigativa esige, i militari dell’Arma della compagnia di Licata hanno subito verificato l’eventuale presenza di telecamere di videosorveglianza private o pubbliche. Non è saltato fuori però nessun impianto e quindi l’auspicato input per sviluppare rapidamente le indagini non è arrivato. Sono stati sentiti – e non è escluso che gli investigatori tornino a farlo anche nei prossimi giorni – anche i proprietari della micro-car. Nessuna indiscrezione trapela, anzi il riserbo investigativo dei carabinieri è più che fitto. In zona – lungo via Generale La Marmora -, nessuno avrebbe poi visto presenze sospette, né sentito nulla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mini-car "inghiottita" dalle fiamme, coppia nel mirino? Aperta un'inchiesta

AgrigentoNotizie è in caricamento